Vai al men¨ principale Vai al men¨ secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Istituto Comprensivo Emilio Rosetti - Forlimpopoli - FC
ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE
"EMILIO ROSETTI"
Via Crocette, 34 - 47034 Forlimpopoli (FC) - Tel. 0543 745077 - 0543 743141
E-mail: foic805005@istruzione.it - PEC: foic805005@pec.istruzione.it
Istituto Comprensivo Emilio Rosetti - Forlimpopoli - FC
Istituto Comprensivo Emilio Rosetti - Forlimpopoli - FC
ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE
"EMILIO ROSETTI"
UN PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE
a.s. 2006-2007

SCUOLA PRIMARIA "E. DE AMICIS"

FORLIMPOPOLI


Anno Scolastico 2006 - 2007


PROGETTO DI PLESSO



"SPERIMENTI...AMO
GUSTI..............AMO
IMPARI............AMO"


UN PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE



a) Individuazione del problema - Premessa

Con frequenza sempre maggiore verifichiamo che le giovani generazioni
- cresciute spesso in un tessuto urbano che ha perso i contatti con la sana cultura agricola,
- abituate ad una distribuzione che dimentica il concetto di stagionalitÓ e territorialitÓ per diffondere una globalitÓ che pu˛ essere ricchezza, ma anche dispersione,
- condizionate da un mercato che prima invita ad essere consumatori inconsapevoli di prodotti industriali di dubbio valore poi favorisce il disturbo alimentare fornendo modelli fisici impossibili da imitare,
necessitano di un'educazione alimentare che li aiuti a districarsi con conoscenza tra le innumerevoli proposte, li guidi verso un consumo consapevole rispettoso della salute ed al contempo maturi in essi il piacere del cibo e della sua preparazione.



b) Motivazione del progetto - Risultati attesi

La scuola primaria "E. De Amicis" di Forlimpopoli "cittÓ artusiana" che, nell'ambito dell'ormai famosa rassegna annuale "Artusopoli, l'arte del mangiare bene", la terza settimana di giugno diventa una delle importanti sedi di convegni eno-gastronomici e di laboratori di cucina, desidera coinvolgere i propri alunni in un progetto che li avvicini alla scoperta dei prodotti del proprio territorio, all'importanza di un'alimentazione sana e consapevole, all'apprezzamento dei cibi ed all'interesse della loro preparazione attraverso esperienze laboratoriali e di cucina.


c) Effettuazione del progetto - ModalitÓ

Tutte le classi saranno coinvolte ed ogni fascia d'etÓ seguirÓ un laboratorio specifico:

Classi Prime: Merende: Sý - Merendine: No!

Classi Seconde: La colazione della "Strega Pasticcia"

Classe Terza: L'ABC della colazione

Classi Quarte: Nell'orto: dolce frutta e fresca verdura

Classi Quinte: Occhio all'etichetta: spesa perfetta!


In particolare il progetto persegue le seguenti FINALITA'

- Conoscere gli alimenti
- Educare al gusto
- Promuovere una corretta alimentazione
- Imparare ad apprezzare merende alternative
- Conoscere le tradizioni del nostro territorio


Ponendosi i seguenti OBIETTIVI

- Individuare i cibi adatti per merende adeguate.
- Abituarsi all'uso di miele, marmellata, pane, latticini... per la prima colazione.
- Conoscere i frutti e la loro stagionalitÓ
- Apprezzare le verdure.
- Saper scegliere i cibi attraverso la conoscenza delle etichette.


Avvalendosi di una METODOLOGIA

- Attiva di osservazione, esplorazione e scoperta
di ricerca e studio
- Pratica di esperienza diretta con "le mani in pasta"
- Metacognitiva di rielaborazione di quanto appreso


Che si basi sulle seguenti ATTIVITA'

- Indagine sulle abitudini alimentari
- Esperienze laboratoriali di cucina in classe
- Visita a fattorie locali
- Visita ad un panificio del paese
- Visita ad un apicoltore
- Visita al mercato ortofrutticolo
- Visita al supermercato
- Visita ad orti e frutteti della campagna circostante
- Visita alla scuola alberghiera locale
- Esperienze di merende e colazioni preparate in classe dai bambini
- Creazione di ricette
- Invenzione di ricette
- Elaborazione di piatti creativi, fantasiosi e invitanti con frutta, verdura ed altri ingredienti
- Visione di uno spettacolo teatrale realizzato dalla "Compagnia Teatrino dell'Es" di Bologna dal titolo: "Il dolce, l'allegro, il salato"


Avvalendosi anche delle seguenti COLLABORAZIONI

- Interventi di esperti sull'alimentazione (es. la dietista della scuola, membri dell'Accademia Artusiana...)
- Interventi ed esperienze del personale dell'Osservatorio Agro-Ambientale
- Interventi di esperti dell'AUSL per l'educazione al benessere psico-fisico dei ragazzi
- Interventi di genitori o nonni
- Interventi e/o interviste ai nonni ortolani ed agli anziani del centro AUSER


Utilizzando in particolare il materiale e gli spunti forniti dagli ENTI ESTERNI

- Comune di Forlimpopoli
- Osservatorio Agro-Ambientale
- Provincia di Forlý-Cesena
- Azienda USL
- HERA


Ma soprattutto coinvolgendo tutti gli ambiti disciplinari ad INTEGRAZIONE DEI LINGUAGGI

- Lingua italiana: rielaborazione orale e scritta delle esperienze svolte
letture di testi, fiabe (anche di culture diverse), con il cibo come soggetto
giochi linguistici e scrittura creativa
- Matematica: indagini, classificazioni, uso di diagrammi, problemi...
- Scienze: sperimentazioni pratiche (semine...), osservazioni ambientali...
- Storia: ricostruzioni temporali, raccolta di testimonianze, confronti tra generazioni
- Geografia: conoscenza del territorio e della sua specificitÓ
- Immagine: disegni, illustrazioni, stampe, collage...
- Informatica: assemblaggio del materiale prodotto in formato digitale...
- Inglese: confronti con la cultura alimentare anglosassone
- Intercultura: confronti con le culture diverse presenti nel nostro territorio


Dei seguenti INSEGNANTI

1^ A - 1^ B Altini A. - Castellucci S. - Priori A.
2^ A - 2^ B Asirelli A. - Battistini I. - Bonetti C.
3^ A Bassetti C.
4^ A - 4^ B Tramonti P. - Turroni G. - Zanoni M.
5^ A - 5^ B Binzoni M. - Sirri S.
Tutte Benini G.

d) Durata e tempi

Data l'estensione e la trasversalitÓ del progetto la durata si intende annuale con la cadenza che ogni insegnante vorrÓ dargli tenendo conto anche delle disponibilitÓ relative alle uscite ed agli interventi programmati.



e) Risorse richieste

dal Fondo di Istituto 6 ore per ogni insegnante coinvolto per la progettazione
4 ore per intervento e/o lezione in orario scolastico aggiuntivo

dal Programma Annuale 100 euro a classe per l'acquisto di
materiale di facile consumo (carta, cartoncino, colla, colori...)
prodotti alimentari (frutta, verdura, farina....)

250 euro per la scuola per l'acquisto di
materiale per le attivitÓ di cucina (contenitori, stoviglie...)
materiale informatico per la documentazione (cd, cartucce..)

350 euro per la biblioteca scolastica per l'acquisto di
libri specifici a tema per incrementare l'esiguo patrimonio librario



f) Verifica dei risultati ottenuti - Metodiche

La verifica del progetto sarÓ effettuata in itinere con l'osservazione diretta per valutare le abitudini alimentari acquisite e la maggiore attenzione posta nei comportamenti corretti.
Verranno effettuate indagini a confronto sul prima e dopo.
E' possibile predisporre un questionario preventivo e finale per i genitori per valutare la ricaduta del progetto.
E' prevista la realizzazione facoltativa di percorsi didattici da presentare all'annuale manifestazione di "Artusopoli", l'adesione alla mostra biennale del libro per ragazzi "Mercato di Storie" dell'Istituto Comprensivo di Mercato Saraceno, la partecipazione ai concorsi promossi dall'Osservatorio Agro-Ambientale ed agli Enti che a corso d'anno inviassero proposte a tema.











Categoria: ProgettiData di pubblicazione: 21/02/2007
Sottocategoria: Scuola primariaData ultima modifica: 30/03/2007
Permalink: UN PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARETag: UN PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE
Inserita da Asirelli - Battistini - BeniniVisualizzazioni: 33946
Pagina disponibile anche nella sezione: Scuola primaria - Progetti ed attivitÓ della scuola primaria "De Amicis"

 Feed RSSStampa la pagina 
Torna indietro Torna su: access key 5
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2018 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 6380
N. visitatori: 6308991