Vai al men¨ principale Vai al men¨ secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Istituto Comprensivo Emilio Rosetti - Forlimpopoli - FC
ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE
"EMILIO ROSETTI"
Via Crocette, 34 - 47034 Forlimpopoli (FC) - Tel. 0543 745077 - 0543 743141
E-mail: foic805005@istruzione.it - PEC: foic805005@pec.istruzione.it
Istituto Comprensivo Emilio Rosetti - Forlimpopoli - FC
Istituto Comprensivo Emilio Rosetti - Forlimpopoli - FC
ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE
"EMILIO ROSETTI"
Visualizza circolare
REPUBBLICA ITALIANA MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA
ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO "E.ROSETTI"
Via Crocette, n. 34 - 47034 Forlimpopoli (FC) - Tel. 0543/745077 - 743141
C.F. 92046640402 - C.M. FOIC805005

Oggetto: linee guida per la Didattica a distanza.
Protocollo/Numero: 199
Pubblicata il: 21/03/2020
Destinatari: Docenti, Genitori, Studenti
Plessi: Scuola secondaria di I grado "M.Marinelli", Scuola Primaria De Amicis, Scuola Primaria Don Milani, Scuola dell'Infanzia "L'Acquerello", Scuola dell'Infanzia "Pollicino", Scuola dell'Infanzia "Spallicci", Scuola dell'Infanzia "G.Rodari"

Ai Docenti 

Alle Famiglie

Agli Alunni

Istituto Comprensivo “E. Rosetti”

Sito web

 

In un momento così delicato per il nostro Paese, la Dirigente, i docenti e tutto il personale educativo dell’istituto desiderano rimanere accanto alle alunne e agli alunni per costruire, anche ora che le lezioni sono sospese, momenti di crescita e di apprendimento. 

Il nostro Istituto, dalla Scuola dell’Infanzia alla Scuola Secondaria di I Grado, come stabilito dal DPCM del 04 marzo 2020, ha il dovere di attivare modalità di didattica a distanza che consentano ai ragazzi da una parte di poter continuare il percorso formativo e dall’altra di preservare quella vicinanza affettiva propria della relazione educativa. Affinché questa metodologia possa garantire il successo formativo di ogni singolo alunno è necessario il supporto e la partecipazione delle famiglie che dovranno sostenere e motivare i propri figli nello sviluppo dell’autonomia e della responsabilità, elementi fondamentali della didattica a distanza.

Dopo una prima fase emergenziale, in cui i docenti complessivamente si sono adoperati con forte motivazione e spirito di iniziativa nell’attivazione di strategie di didattica a distanza, utilizzando diversi strumenti, è necessario mettere in campo prassi e procedure ancora più efficaci, calibrate al tipo di utenza e all’età degli alunni dell’Istituto, coerenti con quanto detta l’ultima nota ministeriale n. 388 del 17/03/2020. Si precisa che la Didattica a distanza è una modalità di insegnamento che prevede momenti di relazione tra docente e discente, e qualsiasi sia il mezzo attraverso cui la si esercita, non ne cambia il fine e i principi. Il collegamento diretto o indiretto, immediato o differito, attraverso videoconferenze, video lezioni, chat di gruppo; la trasmissione ragionata di materiali didattici, attraverso il caricamento degli stessi su piattaforme digitali e l’impiego del registro di classe in tutte le sue funzioni di comunicazione e supporto alla didattica: tutto ciò costituisce didattica a distanza. Vanno abbandonati il solo invio di materiali o la mera assegnazione di compiti, che non siano preceduti da una spiegazione relativa ai contenuti in argomento o non prevedano un intervento successivo di chiarimento, perché privi di elementi che possano sollecitare l’apprendimento. Essenziale è coinvolgere ogni studente in attività significative dal punto di vista dell’apprendimento e stimolanti, cogliendo l’occasione del tempo a disposizione e delle diverse opportunità.

Il team per l’innovazione digitale ha provveduto, già dal 2014, all’attivazione della piattaforma didattica “G Suite for Education”, consigliata dal Ministero dell’Istruzione in questo periodo di emergenza per poter realizzare attività di classe in forma virtuale e facilitare il rapporto interattivo fra docenti ed alunni e fra gli alunni stessi. L’attivazione e l’utilizzo delle piattaforme per la didattica a distanza costituiscono un’ottima occasione per tutti i docenti per migliorare e sperimentare la propria professionalità e per la nostra scuola sarà un passo in avanti verso la digitalizzazione. Si raccomanda, pertanto, vivamente a tutti i docenti, sia della scuola primaria che secondaria di lavorare tramite i servizi forniti da tale piattaforma e di utilizzare il Registro Elettronico per inserire le consegne agli studenti, postare file audio, video, testi ed esercizi. A breve sarà realizzato un corso di autoformazione a distanza, per dare a tutti i docenti l’opportunità di imparare a utilizzare i servizi di Google Suite. Si ribadisce, comunque, che in caso di richiesta di supporto tecnico, ci si può rivolgere al prof. Sorrentino Cristofaro, scrivendo all’indirizzo cristofaro.sorrentino@icrosetti.edu.it.

La particolare situazione in cui la maggior parte delle famiglie italiane si trova a vivere in questi giorni ci impone di ripensare tempi e modi della didattica poiché è impossibile ricreare in tutto e per tutto il contesto scuola. Allo stesso modo non è proficuo né sano che gli alunni stiano per cinque ore consecutive, tutti i giorni, davanti allo schermo del pc o dello smartphone. Occorre inoltre tenere presente che numerosi docenti accudiscono i figli piccoli, che molti ragazzi condividono con i fratelli l’utilizzo dei devices, che in alcune case sono presenti studenti e lavoratori in smart working in spazi ristretti, in altre non si hanno linee Internet in grado di supportare le lezioni online, ecc..; in altre parole, tutti in questo momento siamo in estrema difficoltà e sotto stress. Alla luce di queste considerazioni, per consentire a tutti durante il periodo di emergenza di seguire le attività didattiche a distanza, l’istituto intende fornire in comodato d’uso gratuito alcuni tablet presenti nella dotazione della scuola a chi sia sprovvisto di adeguata strumentazione tecnologica. Saranno i docenti a effettuare opportuno sondaggio nelle proprie classi e a segnalare alla Dirigenza scolastica le famiglie che potrebbero godere di tale beneficio, come da circ. n. 198 del 21/03/2020. Le famiglie, inoltre, potranno usufruire di ulteriori servizi di solidarietà digitale previsti dal Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione consultando il seguente link

https://solidarietadigitale.agid.gov.it/?fbclid=IwAR1LsRX5xAr7DEMPZHc4fpvcGfvVbTGwVeIHYRkcf0iDwF9wmT9l1kZycCc#/

È preciso onere del docente referente/coordinatore di ogni sezione/classe mantenere i contatti con il rappresentante dei genitori tramite e-mail o registro di classe per avere un feedback relativo all’andamento delle attività e verificare che l’attività a distanza sia puntualmente svolta da parte di tutti i colleghi della propria sezione/classe, dandone costante informazione alla Dirigenza scolastica. È auspicabile che i docenti di una stessa classe si accordino per evitare sovrapposizioni tra discipline e sovraccarico nelle consegne agli alunni, ma anche che seguano un orientamento il più possibile comune in merito alla modalità di esercizio della didattica a distanza, al fine di ottimizzare l’impegno profuso dai docenti e la produttività dell’azione didattica. Per tutti e tre gli ordini di scuola restano ferme le disposizioni già indicate nella circ. n. 192 dell’11/03/2020. Inoltre, appare opportuno rimodulare sulla base delle esigenze attuali le progettazioni definite a inizio anno scolastico. Pertanto, ogni docente dovrà elaborare una Relazione relativa esclusivamente al periodo di sospensione, che si discosterà dalla programmazione depositata a inizio anno scolastico, facendola pervenire entro sabato 18 aprile agli atti della scuola tramite invio telematico all’indirizzo istituzionale. La Relazione, che potrà essere liberamente elaborata nel rispetto della libertà di insegnamento, dovrà illustrare l’organizzazione settimanale prevista, gli argomenti di studio che si intende affrontare, gli strumenti utilizzati per la didattica a distanza, nonché riportare i nominativi degli alunni che non partecipano alle attività, specificandone i motivi laddove se ne è a conoscenza. A tal fine,gli insegnanti della Scuola primaria riprenderanno da giovedì 26 marzo 2020la programmazione settimanale a distanza (tramite videoconferenza), caricando il relativo verbale sull’Agenda di modulo e annotando l’avvenuta riunione sul Registro di classe.Stessa modalità di lavoro a distanza potrà essere utilizzata dalle insegnanti della Scuola dell’infanzia per l’elaborazione del documento che dovrà riguardare le singole sezioni.

Modalità di didattica a distanza dovranno essere concordate con particolare attenzione per gli alunni con disabilità, per i quali la sospensione dell’attività in presenza non deve interrompere il processo di inclusione. I docenti di sostegno avranno cura di mantenere l’interazione a distanza con l’alunno e con la sua famiglia e tra l’alunno e gli altri docenti curricolari, mettendo a punto materiale personalizzato da far fruire con modalità a distanza concordate con la famiglia e monitorando lo stato di realizzazione del PEI.Occorre dedicare particolare attenzione anche alla progettazione e realizzazione delle attività a distanza rivolte agli alunni con Dsa o BES nel rispetto dei rispettivi PDP. Si invitano i docenti di sostegno e i coordinatori delle classi che accolgono alunni con DSA/BES, a verificare che ciascun alunno sia in possesso delle strumentalità necessarie, dandone tempestiva informazione alla Funzione strumentale dell’Area Inclusione, che si rende disponibile per qualsiasi altra necessità.

Riguardo la valutazione, il Ministero dell’Istruzione già con la nota n. 279 dell’8 marzo ha confermato che essa rimane una prerogativa del docente,senza vincoli superiori. Di fatto, la valutazione rimane una componente insita nella funzione docente: rientra, quindi, nella libertà d’insegnamento garantita costituzionalmente. Pertanto, ogni insegnante provvederàad attività di valutazione, secondo i principi di tempestività e trasparenza,comunicandone agli alunni e alle famiglie gli esiti e conservando le verifiche e gli elaborati svolti dagli studenti durante l’attività a distanza. Poiché quella prodotta “da casa” è da ritenersi in questa fase una valutazione indicativa, si invitano i docenti a considerarla nella sua veste “formativa” (orientata ad accrescere l’apprendimento e il senso di responsabilità) e di osservare anche altre componenti come la partecipazione, la maturità, il rispetto del tempo di consegna degli elaborati, le competenze digitali e trasversali messe in atto dagli allievi. La riflessione sul processo formativo e valutativo nel corso dell’attuale periodo di sospensione dell’attività didattica sarà poi condiviso dall’intero Consiglio di classe, fermo restando che le metodologie e gli strumenti per procedere alla valutazione in itinere, propedeutica a quella finale, rientrano nella competenza di ciascun insegnante, in riferimento ai criteri approvati dal Collegio dei docenti.

Si raccomanda, infine, alle famiglie di consultare quotidianamente il sito della scuola e di accedere regolarmente al Registro elettronico tramite le proprie credenziali. Chi non fosse in possesso delle credenziali per l’accesso o le avesse smarrite può contattare l’ufficio di segreteria tramite posta elettronica. E si invitano tutti, docenti e famiglie, a curare la comunicazione con la Dirigenza scolastica tramite l’indirizzo di posta istituzionale, al fine di migliorare e rendere maggiormente efficaci le strategie di condivisione.

Confidando nella consueta collaborazione di tutti e con l’auspicio di tornare presto alla normalità, si porgono cordiali saluti.

 

                                                                                                       IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof.ssa Maria Luigia Pergola

[Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai

sensi dell’art. 3, comma 2 del D.Lgs. n. 39/1993]

 

 

 


Link segnalati:

Anno scolastico: 2019/2020
Responsabile e titolare del procedimento: Dirigente Scolastico
Incaricato/a del procedimento: Graziani Samanta

 Visualizzazioni: 1118Stampa la circolare 
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2020 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 787
N. visitatori: 8379802